ho perso il conto dei giorni e poi ancora

Ho perso il conto dei giorni e poi ancora
ho perso le mani la penna la strada
Mi nascondo allora in una bugia ripetuta
dove sono finite le poesie? -sono al sicuro
nel petto, sono raccolte in amore, tu non lo sai
torneranno a figliare, dopo il letargo la cova
a bussare- ho perso fiducia nei training autogeni
anche in quelli, che le ripetizioni a oltranza poi
stancano pure chi è forte e resiste alla neve

febbraio 2011
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2011, le mie poesie, poesie della perdita e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...