il libro

Un ciliegio spoglio ti parlava,
confidava a te i suoi segreti,
le grandi verità del mondo.
E tu, intenta ad ascoltare
la voce tremula delle sue foglie
vibranti al vento dell’ inverno
fermavi la tua immagine
sulle pagine pulite del mio
Libro.

1999


ad I. e ad F., rifugi in tempi diversi



Dovrebbe essere, il tuo libro
come ogni libro, cosparso di pensiero
come di scintille che atterrano sul viso
sotto le palpebre, oppure sulle labbra

parlavo di libri già anni fa
quando le pagine erano quasi tutte bianche
ora molte sono sporche, macchiate
da pollini e succo di ciliegie

a volte ne regalo alcune, a volte
tu le prendi in cambio di altri fogli
infondo siamo sempre libri- piccoli
rifugi scintillanti

se sapessi parlare di noi, le parole
sarebbero fiumi, invece nel vento
a caso ritornano, o partono
________________o restano

marzo 2011
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2011, le mie poesie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a il libro

  1. ciprea ha detto:

    a volte siamo libri… rimaniamo appigli per dilatare l’anima, le voci…
    com’è bella!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...