la voce di Bashō

Il silenzio
penetra nella roccia
un canto di cicale
Matsuo Bashō

Hiroshige Utagawa

affido alle braccia il diritto della stretta
perchè il calore tergiversa nelle parole
(il codice costringe alla scelta migliore
il linguaggio è indemocratico)

quante volte ti ho scritto, l’inchiostro
simpatico sulle mie labbra spariva sempre

così ti ho abbracciato, tra ventagli di rose
era la voce di Basho e i suoi giardini

giugno 2010
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010 e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a la voce di Bashō

  1. federicavolpe ha detto:

    il linguaggio è indemocratico… 🙂
    proprio tua! 🙂

    : *

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...