quando

quando mi dimenticherò di te
e rincontrandoti mi innamorerò
del nuovo te, o del vecchio
dello sconosciuto, quando ti prenderò
la mano e sentirò un calore noto
senza decifrarlo, quando i tuoi occhi
saranno un pozzo di fiori, le labbra
nuovi odori, quando
attaccata alla finestra ti aspetterò
quando camminerò sotto il temporale
e sarò acqua e sarò sale tu
prendimi una guancia svaligiami
il costato trafugami le mani baciami
l’ileo arroccati ai capelli fino a farti fossile
nel cuneo nascosto che incide il tuo nome.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in le mie poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...